Lettera di sostegno a Rosario (Rino) Falcone per il Consiglio di Amministrazione del CNR

Conosciamo bene Rino Falcone per le battaglie che ha condotto a sostegno del sistema della ricerca e della conoscenza, per oltre vent’anni. Come ricercatore, Consigliere del Ministro e Direttore di Istituto, Rino ha sempre difeso l’importanza della scienza e l’autonomia dei ricercatori. E’ quindi una ottima notizia, per il CNR e per il Paese, che oggi sia uno dei candidati per il Consiglio di Amministrazione del CNR.

 

Le iniziative che ha promosso o a cui ha partecipato (dalla contrapposizione verso una Legge di trasformazione del CNR affidandosi alla Ernst&Young, alle iniziative a favore di una maggiore autonomia e partecipazione negli Enti Pubblici di Ricerca) non sono mai state confinate nel pur legittimo spazio di un ambito ristretto della comunità scientifica, ma sempre ispirate ad un confronto aperto tra istituzioni e ascolto verso l’intera società.

 

Con la consapevolezza che la reale sfida per muovere il Paese verso le nuove frontiere dei saperi diffusi e dell’innovazione culturale, prima ancora che tecnologica, è culturale e politica, e la si gioca con tutti i potenziali interlocutori (della comunicazione, associativi, politici, istituzionali).

 

Il curriculum scientifico di Rino è garanzia non solo del suo valore e della profonda conoscenza del sistema della ricerca nazionale e internazionale ma della sua adeguatezza per incarichi/ruoli di rappresentanza del mondo della ricerca.

 

Per queste ragioni sentiamo di sostenere Rino Falcone in questa sua attuale sfida per essere eletto come rappresentante del personale nel CdA del CNR.

 

Enrico Alleva (Istituto Superiore di Sanità, Accademia dei Lincei, Presidente Federazione Italiana Scienze della Natura e dell'Ambiente)

Sergio Bruno (già Prof. ordinario di Economia Pubblica, Sapienza University of Rome)

Luigi Capogrossi Colognesi (Professore Emerito, già Ordinario Diritto Romano, Sapienza, Università di Roma)

Nando Dalla Chiesa (Prof. ordinario di Sociologia della Criminalità Organizzata, Università degli Studi di Milano, Presidente onorario di Libera)

Paolo De Nardis (Prof. Ordinario di Sociologia, Sapienza, Università di Roma)

Silvana Ferreri (Prof. Ordinario di Linguistica, Università della Tuscia, Viterbo)

Maurizio Franzini (Direttore, PhD School in Economics, Sapienza, Università di Roma, già Presidente ISTAT)

Isabella M. Gioia (Senior Scientist dell’INAF-IRA)

Pietro Greco (Giornalista e scrittore)

Fabio Lucidi (Preside Facoltà di Psicologia e Medicina, Sapienza, Università di Roma)

Ignazio Marino (Professor of Surgery, Thomas Jefferson University, già Sindaco di Roma)

Luigi Nicolais (Professore Emerito, Scuola Politecnica Università degli Studi di Napoli “Federico II”, già Presidente CNR)

Caterina Petrillo (Prof. Ordinario di Fisica, Università di Perugia, Delegato Italiano in ESFRI)

Giorgio Rossi (Prof. Ordinario di Fisica, Università Milano, già Chair di ESFRI – European Strategy Forum on Research Infrastructures)

Oliviero Stock (già Direttore FBK-IRST Trento; già Chair di ECCAI, European Committee for Artificial Intelligence)

Glauco Tocchini-Valentini (Membro della National Academy of Sciences degli USA)

Walter Tocci (Scrittore, ex Senatore)

Carlo Umiltà (Professore Emerito, Dipartimento di Psicologia Generale, Università di Padova)

Lucia Votano (Dirigente di Ricerca associata LNF-INFN)